Palazzo Sipari

Corso Gallio 25,

  • Alvito

Lungo la Via Gallia, Palazzo Sipari fu costruito nel 1858, in occasione del matrimonio tra Carmelo Sipari, più volte sindaco di Alvito e di Pescasseroli, e Cristina Cappelli dei marchesi di Torano.

Venne realizzato in circa 8 mesi: i tempi ristretti, che tuttavia non ne impedirono una costruzione ineccepibile dal punto di vista architettonico, furono determinati da una clausola del contratto nuziale, la quale prevedeva che se la sposa non si fosse trovata a proprio agio nel palazzo pescasserolese, in convivenza con i suoceri, la cospicua dote di 8000 ducati sarebbe stata reincamerata dalla sua famiglia.

Quest’imponente palazzo si compone di cinque piani:  il piano terra era riservato alla zona giorno e rappresentanza; il primo era quello “privato” delle stanze da letto;  al secondo vi erano i saloni da ballo, mentre al primo e al secondo piano “sotto strada” si trovavano, rispettivamente, il granaio e il frantoio, le cucine e la stireria. Nel palazzo è venuto alla luce il 1° dicembre 1879, Erminio Sipari, deputato del Regno, artefice e primo presidente del Parco Nazionale d’Abruzzo.

Tra gli ospiti illustri vanno ricordati il filosofo Benedetto Croce e il cardinal Montini, futuro Paolo VI. Nel 1992, una parte del palazzo è stata aperta al pubblico grazie all’inaugurazione del Residence Hotel Raffaello. Qui è possibile ammirare gli affreschi dei soffitti e la biblioteca, che conserva oltre 2000 volumi, tra testi giuridici e letterari ottocenteschi, opuscoli di storia locale cominese e altosangrina, crociana, ecc.

Costruito nella seconda metà del XIX secolo dalla famiglia di proprietari terrieri venuti dall’Abruzzo alla fine del ‘700, è una importante costruzione a tre piani, con un piano terra intonacato e semplici e semplici finestre poi tamponate. Vi sono due portoni di ingresso, sormontati da metope e da balconi di pietra.

I due piani superiori sono rivestiti di intonaco rosa con decorazioni di finti mattoni. Una grossa fascia segna l’altezza del parapetto e separa il piano terra dal primo piano. Una seconda fascia tra primo e secondo piano, collega le ringhiere della serie di balconi che sovrasta le finestre.

Un alto ed elaborato cornicione conclude l’edificio.

Cosa condividono i viaggiatori

Mappa

Contatti

Corso Gallio 25, 03041 Alvito FR, IT

NA

Caratteristiche

Adatto per

Gruppi, Individuale, Coppie

Stagione indicata

Primavera, Estate

Prezzo a persona

Non specificato

Lingue disponibili

Italiano

Durata / Tempo di visita

Non specificato

Orari di apertura

Solo con appuntamento
Solo con appuntamtno
  • Lunedì

    Solo con appuntamento

  • Martedì

    Solo con appuntamento

  • Mercoledì

    Solo con appuntamento

  • Giovedì

    Solo con appuntamento

  • Venerdì

    Solo con appuntamento

  • Sabato

    Solo con appuntamento

  • Domenica

    Solo con appuntamento

  • 2024-04-17 06:34 ora locale

Experience
as part of

Scelti per voi